Progetto Nuvenia con TRND

Sono stata scelta da Trnd per un nuovo progetto: Nuvenia Sottilissimo.

IMG_8066

L’obiettivo del progetto consiste in:
– provare il nuovo proteggislip Nuvenia Sottilissimo;
– esprimere la nostra opinione in due sondaggi online;
– far conoscere il nuovo proteggislip Nuvenia Sottilissimo alle nostre amiche, parenti e conoscenti attraverso il passaparola.

IMG_8067

Adoro Nuvenia, la utilizzo da anni e ho accolto con enorme piacere questo progetto.

L’obiettivo principale per il quale nascono i proteggi slip è quello di non farci trovare impreparate nei giorni prima e dopo il ciclo. Ma non solo, ci aiutano in caso di perdite fisiologiche che fanno parte delle normali secrezioni e indicano la salute dell’ambiente vaginale.

Il proteggi slip Nuvenia Sottilissimo è pensato per mantenere le nostre parti intime in salute:
– è traspirante come la biancheria di cotone;
– super flessibile per essere sempre dinamiche e multitasking;
– ProSkin Formula, con ingrediente a Ph bilanciato contenente delicato acido lattico, noto per mantenere bilanciato il ph intimo.
– Superficie sottilissima per garantirci comodità e discrezione.
– confezionato in bustina;
– curveFit, modellato per seguire morbidamente e discretamente le curve uniche del nostro corpo.

IMG_8065

Grazie al nuovo proteggi slip Nuvenia Sottilissimo possiamo prenderci cura del nostro benessere intimo, compiendo un semplice gesto quotidiano, per sentirci al meglio tutti i giorni.

Inoltre Nuvenia ha creato un’app gratuita che raccoglie e mette in ordine le informazioni sul nostro ciclo.  Con promemoria e consigli è personalizzabile, in più è possibile sincronizzare il calendario con iCal e Facebook.

IMG_8089

IMG_8088

Nuvenia, libera di osare!

Grazie a TRND e la prossima!

 

 

 

Annunci

Villaggio Coldiretti, 01 Ottobre 2017

Meglio tardi che mai…

Domenica 1° Ottobre, con amici, abbiamo visitato il “Villaggio Coldiretti…per conoscere la buona agricoltura”.
Questo spazio è stato inaugurato il 29 settembre a Milano, da Piazza del Cannone a piazza Castello, e per tre giorni, attraverso la visita di stand e assaggi, è stato possibile conoscere il miglior cibo italiano: pasta, riso, carne, pesce, frutta e dolci.

IMG_7975
Bellissimo e goloso per gli adulti, divertente e istruttivo per i bambini che hanno potuto vedere da vicino animali, orti, giardini…

IMG_7970
Curiosa l’iniziativa “Menù a 5 euro e street food”, dove con 5 euro era possibile mangiare tre portate

IMG_7971

IMG_7972

IMG_7973

IMG_7974

Buonissimo il risotto all’isolana e bella sorpresa il gelato al latte d’asina.

Carini anche i calendari di fondazione campagna amica per frutta e verdura

IMG_7976IMG_E7969

e bella iniziativa anche quella di Grana Padano con un fascicolo dedicato all’alimentazione infantile. Il libro completo è scaricabile qui.

IMG_7977

IMG_7978

mentre un altro libro, dallo svezzamento fino all’adolescenza, è scaricabile qui.

IMG_7979

Nel complesso è stata una bella giornata, da rifare l’anno prossimo!

Ecco, adesso penso a come consumare la marmellata di fichi che ho comprato… 😀

Alla prossima!

 

 

Crostata morbida con ganache al cioccolato

Non c’è compleanno senza torta.
Per il compleanno di Elio ho chiesto ai bambini che torta potessi preparare. La risposta è stata semplice: “La torta col cioccolatooooooo!!!!!”

Cerca di qua e cerca di là, ho trovato una torta golosa che, modificata al punto giusto e con due bravissimi aiutanti, si è rivelata una bella e buona scoperta.

CROSTATA MORBIDA CON GANACHE AL CIOCCOLATO

Per la base morbida:
120 gr. di cioccolato al latte (se preferite il fondente aumentare di 20 gr lo zucchero);
120 gr. di burro;
80 gr. di zucchero;
3 uova;
100 gr. di farina;
3 gr. di lievito in polvere.

Per la ganache al cioccolato:
250 gr. di cioccolato;
200 ml di panna fresca.

Decorazioni:
frutta fresca o zuccherini colorati.

In un pentolino fondere con attenzione il cioccolato e aggiungere il burro fino ad ottenere una crema.

In una planetaria montare le uova con lo zucchero, aggiungere il composto di cioccolato e burro, e, continuando a mescolare, la farina e il lievito.

Mettere il composto nello stampo furbo ben imburrato e infarinato, questo:

81ysbWRSoCL._SL1500_

e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 30 minuti.

Nel frattempo preparare la ganache. Mettere in un pentolino la panna e fare scaldare, aggiungere il cioccolato tritato e mescolare fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Sfornare la torta, lasciare raffreddare e toglierla dallo stampo, aggiungere la ganache fredda e decorare con frutta fresca o zuccherini colorati.

Ecco il risultato

IMG_7702IMG_7703

Alla prossima! 🙂

Torta morbida farcita alla Nutella

Questa torta è stata un tormentone qualche tempo fa, vista e rivista su vari gruppi di Facebook e altri blog.

Avevo postato una torta morbida alla marmellata molto simile, ma questa ha un altro sapore e un’altra soddisfazione… 😀 e proprio perché mi è stata chiesta recentemente più di una volta, ecco la ricetta:

Torta morbida farcita alla Nutella 

200 gr. di farina;
4 uova;
180 gr di zucchero;
80 ml di olio di semi;
100 ml di latte;
1 bustina di lievito per dolci;
1 bustina di vanillina;
250 grammi di Nutella (o altra crema spalmabile a piacere, io ne ho usata una cioccolato bianco e fragole).

In una planetaria montare le uova con lo zucchero fino a renderle belle spumose, aggiungere il latte, l’olio, la farina, la vanillina e il lievito.

Mettere in una tortiera imburrata e infarinata (o ricoperta da carta forno) metà dell’impasto e cuocere per 15 minuti a 180 gradi.

Sfornare, aggiungere la crema spalmabile e coprire con la seconda metà di impasto. Rimettere inforno e cuocere per almeno 15. Sfornare e decorare.

Ecco il risultato:

IMG_7690

Alla prossima! 😀

Treccia al pesto

Le cose migliori sono quelle che arrivano riescono per caso.

E questa treccia è uno di quelle. E’ bastato preparare un impasto per pizza e pensare a cosa “buttarci” dentro.  E se in frigo hai della mozzarella, dei pomodorini a Km 0 e del pesto preparato il giorno prima, il gioco è fatto.

TRECCIA AL PESTO

Per l’impasto:
500 gr di farina;
200 ml di acqua;
100 ml di latte;
20 gr di sale;
1 cucchiaio di olio;
1 cubetto di lievito;
1 cucchiaino di zucchero.

Per il ripieno:
Mozzarella q.b.
Pomodorini q.b.
Pesto q.b.

Mettere tutti gli ingredienti dell’impasto nella planetaria e impastare.
Non è necessario sbriciolare tutto il cubetto di lievito, è possibile utilizzarne metà e raddoppiare il tempo di lievitazione, in questo modo l’impasto risulterà più leggero.

Stendere l’impasto, lasciare lievitare ancora un attimo, aggiungere la mozzarella, i pomodorini, un pizzico di sale e il pesto.

IMG_7015

Chiudere a treccia, così:

IMG_7016

– Se possibile lasciare lievitare ancora per una mezz’oretta –

Cuocere in forno a 180 gradi per 20-30 minuti.

IMG_7017

Facile, estiva, adatta per una cena all’aperto tra amici…

Sarebbe stata interessante una foto di una fettina tagliata… ma… ehm… mi sono dimenticata. 😀

Ciao, alla prossima!

Fix You – Coldplay

Eletta il miglior live 2017. Da me. 😀

Pensandoci bene: miglior live, miglior gruppo, miglior canzone, miglior testo, miglior cantante, miglior intro.

Migliore in tutto. Punto.

 I sing myself to sleep
A song from the darkest hour
Secrets I can’t keep
In sight of the day
Oh sit down
Oh sit down
Oh sit down
Sit down next to me
Sit down, down, down, down, down
In sympathy
Oh sit down
Oh sit down
Oh sit down
Sit down next to me
Sit down, down… 

When you try your best but you don’t succeed
When you get what you want but not what you need
When you feel so tired but you can’t sleep
Stuck in reverse

When the tears come streaming down your face
When you lose something you can’t replace
When you love someone but it goes to waste
Could it be worse?

Lights will guide you home
And ignite your bones
And I will try to fix you

High up above or down below
When you’re too in love to let it go
If you never try you’ll never know
Just what you’re worth

Lights will guide you home
And ignite your bones
And I will try to fix you

Tears stream down your face
When you lose something you cannot replace
Tears stream down your face
And I

Tears stream down your face
I promise you I will learn from all my mistakes
Tears stream down your face
And I

Lights will guide you home
And ignite your bones
And I will try to fix you