Andando all’asilo…

È passato più di un mese da quando Andrea ha cominciato l’asilo. Dopo un impatto traumatico adesso Andrea va all’asilo ben felice di giocare con gli altri bambini. Ci sono mattine in cui parte poco convinto ma giusto il tempo di vedere i suoi compagni e parte alla ricerca delle sue adorate macchinine.

A settembre gli avevo chiesto di scegliere uno zainetto che gli sarebbe poi servito per i tragitti casa/asilo e lui ha scelto quello dei Paw Patrol. C’erano tantissime alternative, tra cui i Minion che quest’anno vanno tanto di moda, ma lui è rimasto fedele alla sua scelta iniziale. Devo ammettere che approvo la sua scelta, i Paw Patrol  sono dei cuccioli molto carini e hanno avventure adatte anche a bambini più piccoli.

Per il set asilo ho acquistato un set da ricamare a punto croce e l’ho decorato con scritte semplici e chiare.

Ed eccoli zainetto e set asilo, e lunedì si riparte per affrontare nuove esperienze!


Annunci

21 pensieri su “Andando all’asilo…

  1. Bravissima, il ricamo ti è venuto benissimo!!! Mia mamma mi fece provare il punto croce quand’ero bambina, ma non sono mai diventata tanto brava, nè tantomeno appassionata. Tuttavia so apprezzare un lavoro fatto bene! 🙂
    C’è chi dice che per i maschietti non ci sono tante possibilità per spaziare con la fantasia in quanto ad abbigliamento, accessori, corredini vari…. Invece più passa il tempo più mi rendo conto che per maschietti e femminucce c’è lo stesso numero di possibilità, anzi, forse per i maschietti ci sono le cose più originali: lo zainetto è adorabile! E io che dedico una rubrica ai bambini sul mio blog, ed ho due cuginetti di 9 e 2 anni, e sono in attesa del mio primo nipotino, non conoscevo i Paw Patrol!!!!!!!!! Gravissimo! Meno male che grazie a te ho colmato questa lacuna! 🙂

    Liked by 1 persona

    • Grazie per i complimenti! Ho imparato col mezzo punto da piccola e grazie ad una collana ho affinato la tecnica del punto croce intorno ai vent’anni. I Paw patrol sono “entrati” nella nostra quotidianità molto casualmente circa 1 anno fa e solo da questa estate esistono vestiti e accessori legati al cartone animato. Sono molto carini e simpatici, inoltre qualche mese fa, durante un periodo di sosta dal blog, avevo fatto una torta a tema che non ho ancora postato (sigh… sarà il caso che mi decida…). Sono carinissimi questi personaggi e adatti anche ai più piccoli. 🙂

      Liked by 1 persona

  2. Ciao, senti…. visto che sei così brava mi indichi quanto è difficile fare un lavoro del genere con il punto croce, insomma per imparare quanto ci si mette? perché non fai lezioni con dei videotutorial ? sarei una brava alunna 😦 e tu da quello che vedo un’ottima insegnante 🙂
    grazie per la tua risposta e per il tuo following 😉 ❤

    Mi piace

  3. Grazieeee … ho sbirciato il materiale a cui sono riuscita ad accedere…. mi dovrò mettere d’impegno, ma sembra veramente completo. Non so se ci riuscirò mai a comprendere XD ma, una prima domanda già ce l’ho e non ti spaventare … cosa è sta benedetta tela ? una stoffa da comprare e su cui fare il punto croce per poi attaccarla sul capo o stoffa su cui vogliamo mettere il lavoro ???? e l’ago devo comprarne uno specifico … lo so lo so sono una frana !
    Grazie mille, sei veramente un tesoro e se hai bisogno di qualsiasi cosa per maglia od uncinetto fammi sapere … 😉 buon inizio di settimana un bacio ‘da lontano lontano perché molto influenzato’ XD

    Mi piace

    • La tela Aida è il tipo di tela ideale per fare il punto croce.
      Sul mercato trovi tantissimi prodotti (set asilo come quello che ho fatto io qui sopra, grembiuli, presine, lenzuolini per neonati, fuori porta, etc.) con già all’interno questa tela. Un altro esempio sono le bavagline per neonati, io le ho sempre prese confezionate con la tela Aida, ne trovi un sacco sia in merceria che al supermercato.
      Poi nulla ti vieta se lo vorrai di prendere un pezzo di tela e farci una tenda o una tovaglietta oppure di abbellire un pezzo di stoffa senza comprarne uno già confezionato ma confezionandolo tu. Puoi fare come vuoi. Per i più esperti l’alternativa alla tela Aida è il lino, ma è molto più difficile da lavorare perché devi fare molta attenzione nel prendere i fili giusti.
      Per l’ago esistono degli aghi appositi che non sono particolarmente appuntiti, ideali per questo tipo di lavoro. Ma se resti senza o ne sei sprovvista puoi tranquillamente usare un ago normale, non troppo grosso, altrimenti rischi di allargare troppo i buchetti. Spero di essere stata chiara!
      In compenso io mi sento una frana con l’uncinetto, ho guardato il video per fare i fiorellini ma aiutooooo! Mi sono persa subito! 😂

      Liked by 1 persona

      • Poi, ancora mi dici che non sei pronta per fare tutorial ????? Daiii
        Per il tutorial fiorellino forse è colpa mia che non mi sono spiegata bene .. ma è veramente semplice, certo .. una volta che ci hai provato però … guardando sembra tutto complicato, è facendolo che ti rendi conto della semplicità !!! speriamo ci riesci se no chiudo il canale … :-/ XD XD che macello .. prova a fare il cuoricino ❤ 😉

        Liked by 1 persona

      • Ahahahah!!! Ma no! Tu sei stata bravissima! Sono io che ho qualche problema con gli aghi da maglia e uncinetto.
        Diciamo che sono riuscita meglio con il punto croce e non ci ho più riprovato.
        Vabbè dai, proverò con il cuoricino! 😄
        Buona guarigione e buona serata!!! 😊

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...