Pizzoccheri alla valtellinese

Rieccomi dopo una luuuuuunga pausa.

Per il ponte del 25 Aprile ho trascorso qualche giorno in montagna, per la precisione a Livigno. Adoro questo paese e anche questa volta, come per la precedente,  abbiamo soggiornato al Park Chalet Village.

IMG_5576IMG_5577

Di ritorno ho deciso di portare a casa tutto l’occorrente (o quasi) per fare i pizzoccheri, un piatto tipico valtellinese. Come forse già detto, non amo i formaggi, anzi, a dirla tutta li odio, ma per questo piatto mi piace fare una eccezione.

Ho acquistato una confezione di pizzoccheri freschi locali e ho seguito la ricetta sulla confezione (togliendo la salvia perché ne  ero sprovvista). Sono facilissimi da fare e il risultato non ha deluso.

IMG_5578

Pizzoccheri alla valtellinese

500 gr. di pizzoccheri;
1 costa;
5 patate;
300 gr. di formaggio (io uso casera o bitto);
100 gr. di burro;
sale;
pepe;
aglio (io ho usato 3 spicchi).

Tagliare il formaggio a cubetti.
Pulire la costa, dividere il verde dal bianco e tagliare in pezzi di 2 cm.
Sbucciare le patate e farle a cubetti di 2 cm.
Portare ad ebollizione dell’acqua salata e aggiungere il bianco delle coste per 5 minuti.
Aggiungere il verde e lasciare cuocere per altri 5 minuti.
Mettere le patate e cuocere anche quelle per 5 minuti.
Aggiungere i pizzoccheri e cuocere il tutto per 20 minuti.

Nel frattempo, in un padellino, lasciare friggere il burro con l’aglio.

Al termine della cottura scolare i pizzoccheri con le verdure, metterli in un tegame e versarvi il burro, il pepe e il formaggio. Mescolare. Lasciare che il formaggio si sciolga e servirli subito ben caldi.

Aggiungere del formaggio grana.

IMG_5579

Un altro prodotto acquistato e piaciuto è questo: Ravioli Bresaola e Rucola conditi con burro fuso e salvia.

IMG_5580IMG_5581

Gnam!!!

Alla prossima! 😀

Torta alla panna montata

Questa torta è l’ideale se avete della panna fresca vicinissima alla scadenza e volete utilizzarla per fare una torta facile e veloce. La caratteristica particolare è che la panna non verrà utilizzata per farcire o ricoprire la torta ma verrà aggiunta all’impasto prima della cottura. Il risultato sarà una torta soffice e delicata.

TORTA ALLA PANNA MONTATA

180 gr. di farina;
250 ml di panna fresca;
150 gr. di zuchero;
2 uova;
1 bustina di lievito;
1 fialetta di aroma all’arancia;
zucchero a velo.

Montare le uova e lo zucchero fino ad ottenere un composto bello spumoso.
Setacciare la farina e il lievito e aggiungerli al composto di uova e zucchero.
Montare la panna (non deve essere troppo dura) e aggiungerla all’impasto con molta attenzione, mescolando con movimenti delicati dal basso verso l’alto per evitare di smontarla.
Trasferire l’impasto in uno stampo da ciambella e cuocere a forno caldo per 45 minuti a 170 gradi.

Ecco il risultato:

img_4696

img_4697

E’ facilissima da fare, veloce e molto buona.

Alla prossima! 🙂

 

Festeggiando il “numero 2”

Ho una figlia calciatrice.
Ammetto che all’inizio non è stato per niente facile… io non ho mai amato il calcio! Ho sempre detto che se avessi avuto un figlio maschio mai e poi mai gli avrei fatto fare calcio. Ed ecco che a me è capitata una femmina che dopo aver provato nuoto, ballo di gruppo, ginnastica artistica e pallavolo ha capito che la sua vera “passione” è il calcio. E così “ciao ciao” ginocchiere e vestiti da ballo e “benvenute” partite, divisa e scarpe con i tacchetti…

img_4262

All’inizio mi sono sentita un po’ come il padre un po’ stronzo di Billy Elliot e la mamma “tradizionale”  di Jess di “Sognando Beckham”, poi ho capito che non c’era molto da fare, se un bambino esprime delle passioni è giusto assecondarle…

Due settimane fa, in occasione del suo secondo gol e per festeggiare finalmente il “suo” numero 2, ho preparato una brioche alla Nutella.  La ricetta l’ho tratta dal sito “Ho voglia di dolce”, un sito molto carino che tratta dolci di vario tipo. La caratteristica principale di questo dolce è l’assenza burro, nonostante ciò l’impasto rimane morbido e molto goloso.

BRIOCHE ALLA NUTELLA

Ingredienti:
200 gr di farina 00;
200 gr di farina Manitoba;
1 uovo intero più un tuorlo;
100 gr di zucchero semolato;
1 cucchiaino di miele;
20 gr di lievito di birra;
180 ml di latte;
60 ml di olio di semi di girasole.

1 uovo da spennellare sulla superficie

Nutella o qualsiasi crema al cioccolato per farcire

Sciogliere il lievito nel latte con il cucchiaino di miele. Nella planetaria aggiungere il latte con il lievito, l’olio, le farine, lo zucchero, l’uovo intero, il tuorlo e impastare finchè l’impasto non sarà bello elastico. Fate lievitare in luogo tiepido e asciutto fino a quando non si sarà triplicato.  Una volta lievitato, prendere l’impasto e stenderlo formando un rettangolo. Mettere al centro della Nutella morbida (l’ideale è passarla in microonde per qualche secondo), lasciando liberi i bordi. Arrotolare dalla parte del lato più lungo e formare un cilindro.
Spostare su una placca da forno e formare un “2”, lasciare lievitare ancora un’ora.

Spennellare con un uovo sbattuto e cospargere con della granella di zucchero.

Cuocere a 180 gradi per 30-40 minuti.

Torta morbida al cacao con marmellata alle arance

Adoro l’abbinamento cacao/cioccolato e arancia, mi fa impazzire.
Proprio questa settimana ho acquistato un vaso di marmellata all’arancia e ho pensato a come potessi abbinarla ad una torta al cacao che non fosse la solita crostata.

Mi è venuta in mente una torta morbida farcita alla Nutella, vista su vari portali, che con le giuste modifiche poteva essere perfetta.

Ho sperimentato e il risultato mi è piaciuto, il sapore è deciso ma goloso, adatto a questo clima invernale.

Torta morbida cacao e marmellata alle arance

170 gr. di farina;
30 gr. di cacao amaro;
4 uova;
180 gr di zucchero;
80 ml di olio di semi;
100 ml di latte;
1 bustina di lievito per dolci;
1 bustina di vanillina;
1 vasetto di marmellata alle arance.

In una planetaria montare le uova con lo zucchero fino a renderle belle spumose, aggiungere il latte, l’olio, la farina e il cacao setacciati, la vanillina e il lievito.

Mettere in una tortiera imburrata e infarinata metà dell’impasto e cuocere per 15 minuti a 180 gradi.

Sfornare, aggiungere la marmellata e coprire con la seconda metà di impasto. Rimettere inforno e cuocere per almeno 15/20 minuti. Sfornare e decorare.

Io ho messo un vaso intero di marmellata (450 gr, abbastanza gelatinosa con all’interno le scorze), ma se non ne amate il sapore troppo deciso oppure la vostra è più liquida vi consiglio di diminuirne la quantità.

Ecco il risultato:

img_4156img_4158

Alla prossima! 😀

Budino After Eight

Questa ricettina l’ho trovata anni fa in internet, non ricordo esattamente dove ma di tanto in tanto la ripropongo in casa durante la stagione estiva.

Questo dolce è goloso e allo stesso tempo rinfrescante, la presenza della menta e del cioccolato fuso la rendono vagamente somigliante ai cioccolatini “After Eight”, quelli al giusto di cioccolato fondente e menta venduti nella scatola nera e verde, questi per l’esattezza

after eight.jpg

BUDINO AFTER EIGHT

1 lt. di latte;
3 uova;
1 bustina di vanillina o un goccio di essenza di vaniglia;
150 ml di sciroppo alla menta;
80 gr. di zucchero;
120 gr. di farina;
100 gr. di cioccolato (fuso o grattugiato) o salsa al cioccolato;

Per la salsa al cioccolato:
150 gr. di cioccolato fondente;
100 gr. di latte;
20 gr. di burro;
1 bustina di vanillina o un goccio di essenza alla vaniglia.

Per chi ha il Bimby è tutto molto semplice: mettere tutti gli ingredienti nel boccale e cuocere 10 minuti 80 gradi velocità 4.

Chi non ha il Bimby può mettere tutti gli ingredienti in un pentolino e mescolare con cura, affinché non si formino grumi, fino ad ebollizione.

Versare il composto in uno stampo da budino o in contenitori monoporzione (come ho fatto io) e lasciare raffreddare.

Nel frattempo preparare la salsa al cioccolato mettendo il cioccolato nel boccale del Bimby e tritarlo per 30 secondi vel. Turbo. Aggiungere tutti gli altri ingredienti e cuocere per 4 minuti a 50 gradi velocità 4.

Per chi non avesse il Bimby può  far sciogliere il cioccolato con il burro in un pentolino e aggiungere il latte a filo fino a leggera ebollizione.

Quando il budino è raffreddato e la salsa intiepidita mettere il cioccolato nelle monoporzioni o sul budino appena sformato.

Decorare con zuccherini colorati.

IMG_2915IMG_2916

A presto!!! 😀

Torta morbida salata

Questa è il tormentone dell’estate, l’ho vista su vari gruppi Facebook e mi ha incuriosita fin da subito.
Mi piacciono le torte morbide farcite con crema e frutta, avevo anche comprato lo stampo “furbo” che serve per queste preparazioni, e ho voluto provare la variante salata.

81ysbWRSoCL._SL1500_

A noi è piaciuta tantissimo, adatta a questo clima caldo è una buona proposta di antipasto per una cena tra amici!

TORTA MORBIDA SALATA

200 gr di farina;
3 uova;
150 ml di latte;
80 ml di olio di girasole;
80 gr di formaggio grattugiato;
mezzo cucchiaino di sale;
una bustina di lievito per torte salate.

Amalgamare bene tutti gli ingredienti evitando la formazione di grumi.
Imburrare e infarinare bene lo stampo e versarvi il composto.
Cuocere a 180 gradi per 20/25 minuti.

Quando la torta si è raffreddata toglierla dallo stampo e farcire a piacere.

Io l’ho farcita con bresaola, funghi, noci e pomodorini ma ovviamente è possibile farcirla in 1000 modi diversi.

Lascio un paio di consigli:
1. Non abbiate paura a farcirla troppo, più sarà farcita e più sarà buona;
2. Come le torte dolci preparare al max un giorno prima ed eventualmente tenerla riparata in un contenitore per evitare che si indurisca.

Ecco il risultato!

IMG_2861

Alla prossima! 😀

Spaghetti con mazzancolle e pomodorini

Con questo caldo estivo stare molto tempo vicino ai fornelli non mi garba neppure un po’, per questo sono sempre alla ricerca di piatti semplici e veloci.

L’altro giorno, girando per gli scaffali del supermercato, ho trovato delle mazzancolle che ben ci stavano con un pacchetto di spaghetti appena preso e dei pomodorini che avevo già a casa.

Poche parole per pochi ingredienti. 😀

IMG_2791

SPAGHETTI CON MAZZANCOLLE E POMODORINI
per 4 persone

250 gr. di spaghetti;
100 gr di mazzancolle;
pomodorini datterini qb;
2 spicchi di aglio;
sale qb;
pepe qb.

Mentre cuociono gli spaghetti in acqua salata, mettere in una padella antiaderente l’olio e gli spicchi di aglio. Lasciare insaporire l’olio e aggiungere pomodorini e mazzancolle.  Salare. Cuocere per qualche minuto.

Mettere gli spaghetti nel sugo, aggiungere del pepe, mescolare bene  e servire.

IMG_2792

Questi spaghetti mi sono piaciuti tantissimo, hanno tenuto benissimo la cottura e la consistenza era veramente ottima. Fatti saltare in questo sugo, inoltre, erano gustosissimi!

A presto!